7.6 C
Udine
sabato, 10 Dicembre 2022

Guida alle elezioni 2022: tutti i candidati alla Camera della circoscrizione FVG

26.08.2022 – Le elezioni politiche del 25 settembre, che eleggeranno i Deputati e i Senatori della XIX Legislatura, si fanno sempre più vicine. Si tratta delle prime elezioni repubblicane che manderanno in Parlamento 400 eletti alla Camera dei Deputati e 200 al Senato (per effetto del referendum costituzionale del 2020 che ha portato alla riduzione del numero dei parlamentari), nonché delle prime elezioni in cui, per votare per il Senato, non sarà necessario aver compiuto i 25 anni di età. La legge elettorale con la quale ci recheremo alle urne sarà la legge 165/2017, detta Rosatellum dal nome del suo relatore, Ettore Rosato. Per non arrivare impreparati alla data del voto e scegliere consapevolmente come far valere il proprio diritto di esercizio della democrazia, è utile conoscere quante più cose possibili. Oggi vedremo le rose di candidati che i diversi schieramenti che si contenderanno la guida del Paese per i prossimi cinque anni hanno presentato per i collegi della nostra Regione, dalla quale verranno eletti otto deputati e quattro senatori.

Vale innanzitutto la pena ricordare che il Friuli Venezia Giulia costituisce un’unica Circoscrizione elettorale nella quale, a seguito della medesima riforma istituzionale che ha ridotto il numero dei parlamentari, i collegi sono stati ridisegnati e sono diventati tre per quanto riguarda la Camera dei Deputati (si tratta dei tre collegi uninominali di Pordenone, Udine e Trieste, che vanno a comporre il collegio plurinominale che compone l’intera regione e che, oltre ai tre deputati eletti con il sistema maggioritario, ne elegge altri cinque con il sistema proporzionale) e uno per quel che concerne il Senato (dove l’area del collegio uninominale e quella del collegio plurinominale, dal quale si eleggono altri tre senatori con sistema proporzionale, coincidono). Ogni lista ha dovuto presentare il proprio elenco dei candidati alla Corte d’Appello di Trieste nei giorni di domenica 21 agosto e di lunedì 22 agosto. Di seguito si riporteranno dunque i nomi dei candidati alla Camera dei Deputati suddivisi per lista.

Fratelli d’Italia ha puntato, alla Camera, sulla triestina Matteoni (capolista al plurinominale), su Loperfido, Diminutto e Garritani, per quanto riguarda il plurinominale. Per quanto riguarda l’uninominale, invece, FdI (come parte degli accordi con gli altri componenti della coalizione di centrodestra) correrà solamente a Udine, presentando Rizzetto. Per quanto riguarda la Lega, i candidati al proporzionale saranno la capolista Gava, l’attuale assessore regionale Pizzimenti e la deputata uscente Bubisutti, con il consigliere regionale Bernardis a chiudere l’elenco. Per l’uninominale, i candidati sono invece la stessa Gava – candidata nel collegio di Pordenone – e Panizzut, che cercherà di conquistare il seggio di Trieste. Forza Italia non presenterà invece nessun candidato negli uninominali, ma al proporzionale correrà con l’assessore comunale di Trieste Savino in qualità di capolista, dall’attuale deputato Novelli, da Bidoli e Gentile. Anche la quarta lista della coalizione, presentata da Noi Moderati, correrà soltanto sul proporzionale, presentando le candidature di Lupi, Manzan, Sartor e Cao.

A guidare la coalizione di centrosinistra sarà la lista Partito Democratico-Italia Democratica e Progressista, a forte trazione PD. Che presenterà, come candidata in quota proporzionale, l’ex presidente della Regione e capogruppo uscente dei dem alla Camera dei Deputati, Serracchiani, che sarà la capolista. Gli altri candidati saranno il segretario regionale Shaurli, Francovig e Tomasello. Monopolio dem nei collegi uninominali, dove per la coalizione correranno tre donne: nel collegio di Trieste ci sarà infatti Conti, a Udine Celotti e a Pordenone Favretto. L’Alleanza Verdi Sinistra presenta invece come capolista l’architetto udinese Pellegrino (già deputata tra il 2013 e il 2018), seguita da Andrian, De Simone e Badin. PiùEuropa scende in campo con la capolista Balbinot, Manganelli, Zambrano e Zanette. Soltanto tre i candidati presentati da Impegno Civico, che oltre alla capolista Bruschi schiererà Borgogelli e Giordano.

Al di fuori delle due grandi coalizioni, il MoVimento 5 Stelle corre in regione con Sut, già deputato uscente e schierato dai pentastellati sia all’uninominale di Pordenone sia come capolista al proporzionale; insieme a lui, nella lista proporzionale saranno presenti Slatich, Castenetto e Turani, mentre gli altri due uninominali andranno a Antidomi, per il collegio di Udine, e Panzera per Trieste. Il “terzo polo” di Azione e Italia Viva opta per Viol, candidata all’uninominale di Pordenone, Rossetti, che si presenta a Udine e Telesca, che correrà a Trieste, mentre per quanto riguarda il proporzionale il capolista sarà il presidente di IV, il triestino Rosato, affiancato da De Monte, Fania e Paschetto.

Mastella-Noi di Centro concorrerà nel proporzionale con la lista guidata da Romeo, seguita daa Corrado e Braulinese, che saranno candidati anche nei tre uninominali: Braulinese per Pordenone, Romeo per Udine e Corrado per Trieste. La lista guidata da De Magistris, Unione Popolare, vedrà concorrere al proporzionale Manfredi, capolista, insieme a Cuk ed Ehm, mentre agli uninominali la scelta è caduta su Di Fonzo, che correrà al collegio di Trieste, Ivan Volpi per Udine e Bettoli candidato su Pordenone. Per Italia Sovrana e Popolare, la capolista sarà Pamela Volpi, affiancata da Marconcini, Giordani e Sommella, mentre per l’uninominale si correrà soltanto a Udine, con la candidatura di Giordani, e Trieste, dove sarà lanciato Guerra.

Italexit (a cui ha aderito anche Puzzer, che correrà però in Emilia Romagna) manda in campo invece Regoli, capolista al proporzionale con Zonta, Fabris e Maurutto, mentre per la quota uninominale i candidati saranno Dilda a Pordenone, Rodela a Udine e Zonta per Trieste. Per la lista guidata dalla parlamentare Cunial, Vita, due volti noti a Trieste: si tratta del candidato sindaco delle ultime elezioni e consigliere comunale Rossi e di Di Finizio. Rossi correrà all’uninominale di Udine, mentre Di Finizio sarà candidato al collegio di Trieste. A completare la lista dei candidati all’uninominale della Camera sarà Fedrigo, per Pordenone. Tutti e tre saranno candidati anche al plurinominale, dove Rossi sarà capolista, seguito da Fedrigo al secondo posto e da Di Finizio, con Tedeschi che completa la lista. Alternativa per l’Italia si presenterà soltanto al proporzionale, con Callarelli, Sponza, Ambrosi e Campello.

Di seguito, il riepilogo dei candidati alla Camera dei Deputati nella Circoscrizione FVG.
Collegio uninominale Udine: Rizzetto (FdI), Celotti (PD), Antidorni (M5S), Rossetti (Az-IV), Romeo (NdC), Bettoli (UP), Giordani (ISP), Rodela (IE), Rossi (Vita)
Collegio uninominale Trieste: Panizzut (Lega), Conti (PD), Panzera (M5S), Telesca (Az-IV), Corrado (NdC), Di Fonzo (UP), Guerra (ISP), Zonta (IE), Di Finizio (Vita)
Collegio uninominale Pordenone: Gava (Lega), Favretto (PD), Sut (M5S), Viol (Az-IV), Braulinese (NdC), Bettoli (UP), Dilda (IE), Fedrigo (Vita).
Collegio proporzionale FVG: Matteoni, Loperfido, Diminutto, Garretani (FdI), Gava, Pizzimenti, Bubisutti, Bernardis (Lega), Savino, Novelli, Bidoli, Gentile (FI), Lupi, Manzan, Sartor, Cao (Mod), Serracchiani, Shaurli, Francovig, Tomasello (PD), Pellegrino, Andrian, De Simone, Badin (AVS), Balbinot, Manganelli, Zambrano, Zanette (Eu), Bruschi, Borgogelli, Giordano (IC), Sut, Slatich, Castenetto, Turani (M5S), Rosato, Da Monte, Fania, Paschetto (Az-IV), Romeo, Corrado, Braulinese (NdC), Manfredi, Cuk, Ehm (UP), Volpi, Marconcini, Giordani, Sommella (ISP), Regoli, Zonta, Fabris, Maurutto (IE), Rossi, Fedrigo, Di Finizio, Tedeschi (Vita), Callarelli, Sponza, Ambrosi, Campello (Alt).
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore