7 C
Udine
sabato, 3 Dicembre 2022

Borgo Stazione a Udine, guerra fra bande per il territorio

20.10.2022 – 11.56 – La situazione di degrado sociale in Borgo Stazione a Udine sta diventando insostenibile. Residenti e commercianti, da tempo, non si sentono più al sicuro in un’area urbana e centrale del capoluogo friulano che sta diventando un territorio di violente dispute. Dopo la rissa di domenica, in cui sono volati sassi e bottiglie, il fatto si è riproposto martedì 17 ottobre in via Leopardi, ma in termini più aggressivi. Due gruppi di stranieri si sono affrontati armati di machete. Nel cercare di separarli è rimasto lievemente ferito anche un agente della Polizia locale della vicina postazione di Polizia. Dalle ricostruzioni dell’accaduto sarebbero cinque le persone di origini pakistane arrestate. Secondo l’assessore comunale alla Sicurezza, Alessandro Ciani, sembra che all’origine delle tensioni ci sia stata una contesa di territorio per lo spaccio. Un gruppo proveniente dal parco Moretti sarebbe è entrato in conflitto con chi già vendeva stupefacenti nella zona di Borgo Stazione. Purtroppo, la situazione è preoccupante nonostante il presidio delle Forze dell’ordine e le numerose telecamere installate, che nel breve periodo dovrebbero essere aumentate. Per il comandante della Polizia locale Loris Del Longo, tuttavia, il problema è a monte e di tipo normativo, andrebbero cambiate le leggi in un senso più restrittivo. È previsto per domani, un comitato per l’ordine e la sicurezza per decidere come procedere. L’ipotesi del Questore di Massimo Marchesiello è quello di intervenire con manovre di interforze a tanaglia ed azioni molto più operative ed articolate. Pietro Fontanini, giunto sul posto per un sopralluogo, si augura che vengano applicati provvedimenti più determinati da parte della Questura e della Magistratura.

[l.f]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore