23.6 C
Udine
mercoledì, 10 Agosto 2022

Calo demografico, Consigliere DEM: si combatte con le pari opportunità

10.03.2021-09.00 –“La tempestività con cui, proprio in occasione della Giornata Internazionale della Donna, il consigliere Govetto ha presentato un ordine del giorno che va nella direzione opposta rispetto alle lotte e le conquiste delle donne, ha del retrivo e anche dell’offensivo”.

Lo affermano le consigliere comunali del Partito Democratico Cinzia Del Torre, Eleonora Meloni, Monica Paviotti e Sara Rosso, in relazione alla proposta di costituzione di un “Tavolo sulla natalità” e sostegno anche economico alle associazioni che si occupano di aiuto alla vita per “contrastare il preoccupante problema sociale del calo demografico” promossa dal consigliere di Forza Italia Giovanni Govetto in sede di discussione del Documento Unico di Programmazione 2021/2023 del Comune di Udine.

Il calo demografico si combatte con le pari opportunità, servizi per l’infanzia, servizi sociali e di assistenza all’avanguardia, che consentano alle donne di coniugare i tempi per la famiglia con i tempi per il lavoro. – continuano le consigliere dem – “Fortunatamente la donna del fogolare domestico è un’immagine sbiadita. Oggi abbiamo donne lavoratrici, mamme single, famiglie arcobaleno, famiglie allargate. E tutte per libera e consapevole scelta”.

“Ricordiamo – soprattutto ai colleghi uomini – che la libertà delle donne passa proprio per l’indipendenza economica: libertà nelle decisioni personali, anche quelle più dolorose, libertà di definire i tempi e i modi di una eventuale procreazione, libertà dalla violenza domestica, libertà di perseguire una carriera”.

“Un consiglio spassionato al consigliere Govetto: meno fiori l’8 marzo, più coerenza e rispetto dei diritti di noi donne. Ed è inaccettabile che nel 2021 proprio a Udine, città dei diritti per eccellenza, si approvino furbesche proposte di sostegno alla vita, cercando di minare quel sacrosanto diritto di scelta sul nostro corpo. Per questo chiederemo che al neo costituendo tavolo partecipino anche i rappresentanti e le rappresentanti delle Famiglie Arcobaleno e le associazioni che si occupano dei diritti delle donne“.

“Infine, auspichiamo che il Parlamento italiano si pronunci presto in relazione alla proposta di legge sulla parità salariale e che anche la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia dia finalmente attuazione alla legge 20/2016 istituendola doppia preferenza di genere nelle elezioni regionali“. Concludono le consigliere comunali Del Torre, Meloni, Paviotti e Rosso.

(c.s)
spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore