17.9 C
Udine
sabato, 13 Agosto 2022

Riapertura, mentre Udine è ancora deserta il Città Fiera di Martignacco sembra essersi rianimato

13.04.2021-10.13 – La pioggia torrenziale non ha certo favorito la riapertura delle attività commerciali e degli esercizi rimasti fermi per un mese. Nel centro storico di Udine, ci sono alcune serrande abbassate che rimarranno tali per sempre e altri commercianti che hanno aperto pur essendo di lunedì. Per gli esercizi pubblici, che hanno sempre lavorato in maniera ridottissima, il cambio di colore non porta grandi differenze, finché non ci sarà il via libera alla riapertura totale dovranno mantenere l’attività per asporto e consegna a domicilio.  In città cambia poco anche per i negozi che vendono articoli considerati innecessari, il cui traffico dipende molto dalla vita sociale cittadina e dal lavoro generato anche dalle altre attività. Nonostante la riapertura degli esercizi commerciali sembra che il movimento in centro non abbia subito cambiamenti evidenti, ma siamo solo al secondo giorno.

Più vivace, invece, il discorso per parrucchieri e centri estetici che, non appena aperti, hanno riempito subito l’agenda di prenotazioni permettendo così agli esercenti di poter richiamare i dipendenti dalla cassa integrazione. Rimarranno aperti anche nei normali giorni di chiusura come i lunedì, e a questo proposito Confartigianato Fvg sta chiedendo ai Comuni una deroga alla regolamentazione con orari da estendere e aperture sette giorni su sette per ridurre l’affollamento.

In Città fiera a Martignacco hanno ripreso la loro attività in 250. A detta dei commercianti i clienti non vedevano l’ora di vedere i negozi aperti, di poter girare ma, soprattutto, di poter acquistare personalmente e non attraverso un computer. Tra i consumatori si percepisce la voglia di tornare alla normalità. Nel centro commerciale che rimane chiuso durante il fine settimana, ieri, c’è stato un discreto via vai.

[l.f]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore