9.2 C
Udine
giovedì, 1 Dicembre 2022

Udine quartiere ‘delle magnolie’, denunciato pakistano per spaccio

14.10.2022 – 15.01 – Nella serata di ieri, 13 ottobre, a Udine ed in particolare nel quartiere “delle magnolie” sono stati realizzati mirati controlli atti a prevenire e contrastare il consumo di stupefacenti e la commissione di reati, su disposizione del Questore di Udine, personale della Polizia di Stato della Questura udinese e del Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia”, dell’Arma dei Carabinieri, e della Polizia Locale di Udine, con unità cinofila.
Nel complesso sono state identificate 156 persone e controllati 26 veicoli ed 8 pubblici esercizi.
Nello specifico gli agenti delle Volanti della Polizia di Stato hanno deferito all’Autorità Giudiziaria per detenzione illecita di stupefacente un cittadino pakistano 23enne, controllato sulla salita che da piazza I° Maggio porta al Castello.
Lo straniero alla vista dei poliziotti ha gettato un pacchetto tra le siepi, cercando, invano, di eludere il controllo. Gli agenti hanno recuperato l’involucro trovandovi all’interno circa 10 grammi di hashish, frazionati in 4 dosi pronte allo smercio. La successiva perquisizione al domicilio ha permesso il rinvenimento anche di 3 dosi confezionate di cocaina, per circa 4 grammi di peso, di 710 euro, nascosti sotto il materasso dell’uomo, e probabile provento di precedenti cessioni, visto che l’uomo è privo di qualsiasi fonte lecita di reddito o sostentamento, e dello stesso materiale di confezionamento utilizzato per le varie dosi. Droga, denaro e materiale venivano sequestrati.

Nella mattina odierna, invece, l’equipaggio di un’altra volante ha sorpreso un gruppo di 5 stranieri introdursi abusivamente nell’area dell’ex macello di via Sabbadini: i 5, cittadini afghani senza fissa dimora, sono stati deferiti all’AG per invasione di terreni ed edifici, uno di loro, 23enne, anche per detenzione illecita di stupefacente, trovato in possesso di 2 grammi di cocaina, frazionati in tre dosi pronte per la vendita.
Analoghi controlli saranno ripetuti anche nelle prossime settimane.

l.l

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore