16.8 C
Udine
sabato, 24 Settembre 2022

Serie A: l’Udinese sfida i campioni in carica del Milan. Sottil: “A San Siro con coraggio”

12.08.2022 – 16:00 – In vista del debutto a San Siro nella gara che domani pomeriggio alle 18:30 aprirà il campionato di Serie A 2022/23, Andrea Sottil, nuova guida tecnica dell’Udinese, ha presentato quella che sarà la sua prima panchina nella massima serie. “Sicuramente ho tante belle sensazioni. Penso spesso al mio film personale dalla prima panchina tra i professionisti, nel 2011, a oggi. Arrivare a essere l’allenatore dell’Udinese mi dà molta soddisfazione personale. La gavetta mi è servita per migliorare, per crescere, e il debutto contro i campioni d’Italia sarà molto stimolante. Ci arrivo carico e lucido su quel che bisogna fare”.

Per i Friulani sarà il cinquantesimo anno in Serie A: “Siamo chiamati a iniziare con il piede giusto. La squadra è pronta e siamo sicuri di approcciare molto bene alla partita. Abbiamo svolto un lavoro molto intenso sui principi tattici: distanze, compattezza, fase offensiva e difensiva. Dobbiamo continuare il percorso di crescita anche quando abbiamo la palla, perché la squadra ha grandi qualità da esprimere. La nostra difesa ha bisogno di conoscersi perché ci sono giocatori nuovi provenienti da altri campionati, per cui ci vuole un po’ di tempo in più. Sfidiamo i campioni d’Italia, il Milan è una squadra rodata, formata da grandi calciatori che giocano a memoria, però abbiamo l’obbligo di non andare lì a guardarli. Questa squadra ha già dimostrato di potersela giocare anche con le grandi, io voglio che sia protagonista della partita”.

Becão e Walace sono in via di rientro dai rispettivi problemi. Il primo è “recuperato al 100%” assicura Sottil. “Proteggendosi con la mascherina sta lavorando con la squadra, dal 4 di luglio non ha mai saltato un allenamento. Walace invece ha perso qualche giorno di preparazione ma le sue condizioni non preoccupano, è a disposizione”. Anche Beto è tornato a lavorare con la squadra, le sue condizioni sono valutate giorno per giorno con lo staff medico. È pronto a tornare in campo ma non può reggere ancora i 90 minuti, tuttavia “nel giro di un paio di settimane dovrebbe recuperare pienamente”. Arslan e Jajalo invece non sono ancora arruolabili, ma da settimana prossima si spera di rivederli in gruppo.

Parlando di Deulofeu, il grande ex della gara, Sottil spiega che è uno dei leader della squadra: “Sono giocatori fondamentali perché danno l’esempio ai più giovani. Deulofeu fa tutto ai 200 all’ora, è un perfezionista che lavora con grande entusiasmo e sicuramente si farà trovare pronto”. Su Stefano Pioli, ex compagno di squadra di Sottil giocatore, il Mister ha commentato: “Siamo amici. È sempre stato un bravissimo ragazzo, era già un allenatore in campo, non mi meraviglio del percorso che ha fatto”. Nessun pronostico sullo scudetto. “Il Milan ha mantenuto la stessa squadra, resta una delle pretendenti per vincere il titolo ma ci sono altri club come Juve, Inter, Napoli e Roma che lotteranno per arrivare in fondo.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore