19 C
Udine
lunedì, 15 Agosto 2022

Prosegue lo screening nei Comuni del FVG: prossima settimana ultima tappa a Paularo

28.11.2020 – 17.03 – Dopo Socchieve e Dolegna del Collio, prosegue l’attività di screening decisa dalla Regione in alcune aree del Friuli Venezia Giulia. Oggi la Protezione civile con il supporto delle locali squadre di volontari hanno allestito le postazioni per compiere i test nei comuni della Destra Tagliamento di Castelnovo, ErtoCasso, Andreis, Barcis, Claut e Cimolais. In Friuli, invece, il drive in per effettuare i tamponi è stato allestito a Sutrio nella zona del parcheggio retrostante il Municipio, dove sono state organizzate quattro linee di tamponi gestite da una decina di operatori sanitari supportati dai volontari della Protezione civile per la gestione dell’entrata e uscita delle vetture. “Da quello che ho potuto vedere” ha constatato il vicepresidente con delega alla Salute Riccardo Riccardi, “la popolazione sta rispondendo bene all’appello di sottoporsi al tampone, i cui numeri li avremo entro breve”. A Sutrio l’operazione proseguirà anche nei prossimi giorni, durante i quali saranno sottoposti al controllo gli abitanti di altre frazioni e poi quelli del capoluogo.

L’operazione di screening si concluderà la prossima settimana a Paularo dove, nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì la popolazione sarà chiamata a sottoporsi ai test antigenici rapidi con i quali identificare eventuali casi di positività. Intanto si incominciano già a valutare i primi esiti delle analisi a cui sono state sottoposte gli abitanti di Socchieve e Dolegna del Collio.
Sul fronte dei numeri nelle zone in cui è già stato completato lo screening generale della popolazione, emerge che a Socchieve le persone sottoposte al test sono state complessivamente 579 sul totale di 916 abitanti mentre i tamponi positivi sono stati in
tutto 7. Per quanto riguarda invece Dolegna del Collio, i campioni analizzati sono stati 198 su 332 abitanti, dai quali sono emerse 4 positività al coronavirus.

Sulla possibilità di allargare il campo d’azione ai comuni al momento non compresi in quelli individuati dall’ordinanza del governatore Fedriga, Riccardi ha fatto sapere che la Regione sarebbe pronta ad andare a compiere indagini massive nelle zone del Friuli Venezia Giulia che in questo momento hanno un andamento del contagio elevato, dato dal rapporto attuale tra le persone risultate positive e numeri di tamponi già effettuati in quella comunità.

n.n
spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore