8.4 C
Udine
sabato, 10 Dicembre 2022

Il pianista Pasquale Iannone in concerto questa sera al Conservatorio Tomadini

16.11.2022 – 07:45 – È in programma questa sera alle 18 nella sala Vivaldi del Conservatorio di Udine il concerto del pianista Pasquale Iannone dedicato a Rachmaninov e Liszt. Il recital di Iannone, che oltre a essere un solista affermato è anche un insegnante molto apprezzato, è organizzato dal Comitato Piano City di Pordenone e dall’Accademia di Studi Pianistici Antonio Ricci di Udine in collaborazione con il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine e sarà l’occasione per presentare al pubblico anche la nuova incisione discografica del maestro, pubblicata nel 2022 a corredo della rivista musicale “Amadeus”. L’appuntamento, realizzato grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli, conferma la collaborazione avviata fin dalla prima edizione del festival pianistico pordenonese con il Conservatorio di Udine.

Il programma della serata include i Sei Momenti Musicali op. 16 di Sergej Rachmaninov e la Sonata in Si minore di Franz Liszt. L’opera di Rachmaninov è un’antologia di sei episodi musicali ciascuno dei quali riproduce una forma musicale caratteristica: il notturno, la romanza senza parole, la barcarola, la marcia funebre, lo studio e il tema con variazioni. La Sonata in Si minore fu composta da Liszt nel 1853 con dedica all’amico Robert Schumann. Con la sua ispirazione al tempo stesso inserita nel solco della tradizione ma densa di innovazioni, è considerata uno dei massimi cimenti del repertorio romantico dello strumento.,

Pasquale Iannone è nato a Barletta il 24 luglio 1961. Si è diplomato al Conservatorio di Bari con dieci e lode e al Royal College of Music di Londra con il diploma d’onore. Dopo aver studiato con Antonio Dilecce e Gregorio Goffredo si è perfezionato con Michele Marvulli, Aldo Ciccolini, Marisa Somma, Piero Rattalino e Eugenio Bagnoli. Aldo Ciccolini ha detto di lui: «Ricordo Pasquale Iannone, giovanissimo, rimasi colpito dalla potenza del suo suono ottenuto senza sforzo visibile, nonché dalla coerenza del suo discorso musicale, diretto, scevro da manierismi. Oggi è tra i pianisti che sanno affrontare le pagine più ardue del repertorio virtuosistico». Vincitore di numerosi concorsi internazionali, Pasquale Iannone si esibisce regolarmente come solista e con orchestra in Italia, Europa, Usa, Giappone, Sudamerica e Cina. Le sue esecuzioni di brani di raro ascolto come il Concerto op. 59 di Moszkowski, oltre che del repertorio più consueto, lo hanno collocato nella cerchia dei migliori pianisti apprezzati anche all’estero. Molto stimato internazionalmente, Iannone viene spesso chiamato a far parte della giuria di importanti concorsi internazionali. È docente di pianoforte al Conservatorio di Bari, è direttore artistico dell’Associazione Amici della musica “Giuliani” di Barletta e del Barletta Piano Festival.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore