7.9 C
Udine
lunedì, 5 Dicembre 2022

Udine, ridefinizione delle distanze tra allevamenti aziendali e zone residenziali

12.10.2022 – 07.30 Nuove misure per gli allevamenti aziendali e intensivi nelle zone agricole a Udine. Ieri mattina la giunta comunale ha dato il via libera a una proposta di delibera per il consiglio comunale, illustrata dall’assessore all’urbanistica Giulia Manzan che introduce alcune modifiche alle norme del piano regolatore per “ridefinire le distanze tra allevamenti aziendali e zone residenziali”.
“C’era bisogno di adeguare le norme per tutelare i residenti sotto il profilo ambientale e dal punto di vista della qualità dell’abitare e contestualmente consentire uno sviluppo corretto delle attività agricole al fine di ridurre gli impatti con gli insediamenti residenziali e di conseguenza migliorare la coesistenza tra l’abitare e il produrre. – Ha evdienziato l’assessore -. Una prima modifica riguarda la definizione tra allevamento di carattere aziendale e industriale attraverso l’introduzione del parametro UBA (unità di bestiame adulto), ovvero l’unità che consente di determinare la densità dell’allevamento rispetto alla superficie agricola utilizzata, le altre modifiche riguardano l’introduzione del parametro di distanza tra allevamenti zootecnici e case isolate e la localizzazione delle attività di allevamento che viene destinata solo alle zone agricole E5 –E6.”

Chiude Manzan: “La proposta di variante verrà presentata per l’adozione nel prossimo Consiglio Comunale; ricordo che lo studio di revisione e integrazione della norma del piano regolatore è iniziato un pò di tempo fa con confronto con le amministrazioni comunali confinanti di Tavagnacco, Reana del Rojale e Povoletto, e le associazioni di categoria, con l’intento di assumere forme di regolamentazione coordinate ed omogenee ”.

l.l

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore