5 C
Udine
martedì, 29 Novembre 2022

Ex Caserma Cavarzerani di Udine: porte chiuse a nuovi richiedenti asilo

19.09.2022 – 10.35 – L’ex Caserma Cavarzerani di Udine è arrivata al collasso per il sovraffollamento, tanto da non poter più accogliere nessun richiedente asilo. Delle 400 persone che il centro di accoglienza di via Cividale è in grado di ospitare – numero di profughi stabilito che rappresenta quel 4×1000 che a livello fisiologico ogni città può accogliere – siamo arrivati a più del doppio, a 900. Questo dato sta preoccupando enormemente l’Amministrazione comunale per l’impossibilità di gestire degnamente tutti i richiedenti asilo. Una situazione che da un punto di vista sanitario potrebbe aggravarsi con l’arrivo del maltempo, soprattutto per quanto riguarda gli immigrati che stanno occupando quelle tende inizialmente allestite per far fronte alla pandemia. Da qui la sofferta decisione di chiudere le porte ai nuovi arrivati, i quali, provenienti dalla rotta balcanica, in media sono una decina al giorno. Un provvedimento aspramente criticato dalle associazioni di volontariato che si stanno preparando ad una mobilitazione che avrà luogo nei prossimi giorni a favore dell’accoglienza. A Telefriuli, l’appello del Sindaco Pietro Fontanini: “Abbiamo già visto a Trieste questo fenomeno dove le persone hanno bivaccato nei giardini pubblici, per fortuna a Udine ancora non siamo arrivati, almeno in questi ultimi due o tre anni a questi livelli. Ecco perché bisogna, come è stato fatto nei mesi passati ridistribuire queste persone sul territorio italiano, ma soprattutto quello che mi aspetto dal nuovo Governo è che si fermino questi ingressi clandestini in Italia”

[l.f]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore