22.9 C
Udine
martedì, 9 Agosto 2022

Confindustria Udine e UniUd: “Vetrina dell’ingegno” e “Impresa Futuro” alla base di due accordi

22.07.2022 – 09.09 – Passato, presente, futuro: Confindustria Udine e Università di Udine consolidano la partnership con due nuovi accordi. Il primo accordo ha come oggetto la “Vetrina dell’ingegno”, un archivio delle memoria (documentale e materiale), per stimolare la nascita di una rete di archivi, musei e luoghi d’impresa, che si connetta a quelle nazionali e internazionali già esistenti, promuovere studi su imprese, imprenditori e attori che, a vario titolo, hanno contribuito allo sviluppo del territorio, organizzare eventi che possano mettere in evidenza i tratti distintivi, l’ingegno e la rilevanza internazionale degli imprenditori friulani e dei loro collaboratori, costruire percorsi funzionali a infondere nelle nuove generazioni la consapevolezza dell’importanza e delle interrelazioni tra luoghi e cultura del lavoro.
La collaborazione nasce dalla comune consapevolezza che le recenti crisi economiche, finanziarie e sanitarie, come pure le nuove frontiere tecnologiche e le conseguenti rivoluzioni nell’organizzazione, nella produzione e nei consumi, hanno sollecitato e prodotto notevoli mutamenti. Per superare le difficoltà e cogliere le opportunità legate alle trasformazioni in atto occorre fare ricorso al bagaglio di conoscenze e competenze, ampio e multiforme, che risulta profondamente radicato nella cultura dei soggetti, i quali, a vario titolo, stanno partecipando alla costruzione del presente: dagli imprenditori ai lavoratori; dai rappresentanti delle istituzioni al mondo scientifico.
Si tratta di un vasto patrimonio culturale che merita di essere scoperto, studiato e valorizzato, nella convinzione che sia più facile immaginare e costruire il percorso futuro, partendo da una solida e consapevole conoscenza delle proprie origini, dei passaggi compiuti, dei punti di forza e di debolezza di una comunità. Per usare un termine economico, occorre costruire un Bilancio, nel quale, all’attivo, l’eredità del passato possa rappresentare una parte del capitale (sociale e culturale) investito per generare flussi di conoscenze e competenze adeguate ai nuovi tempi. Bisogna, in poche parole, compiere un investimento in cultura attraverso il recupero della memoria e la sua diffusione verso l’ampia fascia di soggetti che sono e saranno i protagonisti del domani.

L’Intesa è stata sottoscritta a palazzo Torriani dal presidente di Confindustria Udine Gianpietro Benedetti, dal magnifico rettore Roberto Pinton e dal presidente dell’associazione culturale “Archimede e Domenico Taverna”, Piero Petrucco.
Il presidente di Confindustria Udine Gianpietro Benedetti, nell’apprezzare l’iniziativa la “Vetrina dell’ingegno”, ha sottolineato che il passato ha sviluppato non solo cultura, ma anche competenza. Competenza che negli ultimi quarant’anni ha contribuito a costruire il presente, ma che in futuro evolverà più velocemente rispetto al passato. È quindi un must stare al passo con le nuove tecnologie, perché è solo con la competenza aggiornata, accompagnata dall’azione, che si può scrivere il futuro.
Su queste considerazioni si basa il secondo accordo che, guardando al futuro, ha l’obiettivo di fare squadra tra partner pubblici e privati, in primis Università di Udine, Confindustria Udine, Digital Innovation Hub Udine (Mits, Ditedi, Friuli Innovazione, Cosef, eccetera) ed un gruppo di aziende, per intraprendere progetti concreti 4.0, con big data, robotica, automazione industriale. Risultati che saranno poi messi a disposizione degli associati di Confindustria Udine.
L’Associazione “Impresa Futuro”, rappresentata da Dino Feragotto, ha firmato un memorandum of understanding con l’Università di Udine che sottende una collaborazione nell’esecuzione dei progetti intrapresi.
La sede operativa delle due associazioni sarà ospitata in Confindustria Udine, nella Torre di Santa Maria, che è in fase di ristrutturazione. I lavori saranno portati a termine entro l’anno.
La “Vetrina dell’ingegno” e l’“Impresa Futuro” saranno di fatto non solo una sintesi del passato e del presente, ma anche un esempio e stimolo per il futuro, che si può fare ed intraprendere nella cornice rappresentata dalla Torre dell’ingegno di Udine.

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore