24.4 C
Udine
domenica, 7 Agosto 2022

Cividale: il Premio Adelaide Ristori va all’attrice triestina Ariella Reggio

21.07.2022 – 08.20 – Il Premio Adelaide Ristori va all’attrice triestina Ariella Reggio, grande interprete del teatro italiano, più volte protagonista sul palcoscenico di Mittelfest in moltissime edizioni. Nel 2022, proprio a 100 anni dalla nascita di Adelaide Ristori, una delle più importanti donne del teatro europeo del XIX secolo, il premio a lei dedicato e creato nel 1998 da Soroptimist International d’Italia – Club di Cividale del Friuli, non è, come di consueto, destinato alla migliore interprete della precedente edizione di Mittelfest, ma è un premio alla carriera. A riceverlo, Ariella Reggio, attrice di grande talento che ha saputo diventare anche imprenditrice teatrale. Giovedì 21 luglio alle 20.45, Ariella Reggio dialogherà sul palco della chiesa di San Francesco di Cividale insieme al giornalista Roberto Canziani: con loro Francesca Predan, presidente di Soroptimist Cividale del Friuli, Roberto Corciulo e Giacomo Pedini, rispettivamente presidente e direttore artistico di Mittelfest.

Triestina di origine, Ariella Reggio vive a Londra i primi anni della carriera (era speaker della Bbc per i corsi di italiano) dove si avvicina al teatro internazionale e ai grandi interpreti d’oltre Manica. Nel 1976, insieme a Orazio Bobbio, Francesco Macedonio e Lidia Braico, dopo essere stata attrice del Teatro Stabile del FVG, fonda a Trieste La Contrada, la compagnia di teatro popolare che intendeva offrirsi come alternativa a quello stabile e che continua ad avere una grande successo.

La serata del premio Ristori è anche occasione per presentare il progetto di archivio digitale di Mittelfest, ideato e curato da Roberto Canziani. L’archivio si chiamerà MittelBabel, a richiamare la Torre di Babele e le tante lingue che hanno attraversato Mittelfest in 3 decenni: le lingue della prosa, della musica, della danza, della poesia, delle marionette, del teatro di figura, ma anche le decine di lingue europee (e non solo) in cui si sono espressi gli artisti ospiti al festival.
Grazie al lavoro di professionisti della grafica e a ingegneri informatici, il progetto digitale potrebbe essere online il prossimo autunno, permettendo la libera fruizione in rete dell’archivio MittelBabel, prima fase di un progetto destinato ad ampliarsi e ad aggiornarsi negli anni successivi, edizione dopo edizione.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore