20.9 C
Udine
mercoledì, 10 Agosto 2022

Bisogna risparmiare l’acqua: la giunta spegne le fontane cittadine

Il provvedimento è stato preso in giunta dal sindaco Fontanini

06.07.2022 – 16.53 – Il Comune di Udine “spegne” le fontane cittadine. Dopo che il governo nazionale ha decretato lo stato di emergenza a causa della siccità, coinvolgendo anche il Friuli Venezia Giulia, il sindaco Pietro Fontanini ha stabilito di lasciare senz’acqua gli impianti ornamentali di piazze e giardini. L’unica fontana che continuerà a utilizzare l’acqua sarà quella del giardino del Torso, dove sarà garantita la sopravvivenza della fauna acquatica presente. “Vogliamo lanciare un segnale ai cittadini sulla necessità di risparmiare la risorsa idrica, richiamando l’attenzione su questo argomento”, ha detto il sindaco Fontanini.
Il provvedimento approvato dalla giunta è già entrato in vigore. L’acqua è stata quindi fermata in piazza Primo Maggio, in piazzale XXVI Luglio, nei laghetti di via Gemona e di via Zugliano, nel guardino di palazzo Morpurgo, al parco del Cormor, nei giardini Loris Fortuna, Ricasoli e della Rimembranza, in piazzetta Antonini, nella salita verso il colle del castello, nel giardino Pascoli e in piazza Libertà. Resta esclusa dal provvedimento la fontana di piazza San Giacomo, dove sono in corso i lavori di restauro, e dove quindi l’erogazione dell’acqua era già stata interrotta qualche settimana fa. Stop anche all’impianto di irrigazione presente in piazza Primo Maggio, che preleva l’acqua dalla vicina roggia.

[a.c]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore