20.9 C
Udine
mercoledì, 10 Agosto 2022

Trasporto marittimo Lugnano-Grado: cresce il numero dei passeggeri

04.07.2022 – 07.20 – Cresce il numero degli utilizzatori del servizio pubblico di trasporto marittimo tra Lignano e Grado, finanziato per il secondo anno consecutivo nell’ambito del progetto europeo Mimosa (Interreg Italia Croazia). Sono infatti quasi seicento i passeggeri trasportati nelle prime quattro settimane del servizio, avviato il primo giugno. Dati incoraggianti in vista dei mesi di luglio e agosto, che già l’anno scorso registrarono un rilevante incremento dei passeggeri e delle biciclette trasportati. Un primo bilancio delle attività dell’estate 2022 è emerso nel corso di un evento organizzato a Grado dalla Regione in collaborazione con il Comune. “Anche in questa sua seconda stagione – ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti – la linea collega le due località turistiche con quattro servizi giornalieri, due all’andata e due al ritorno, da martedì a domenica, fino al 31 agosto e sarà attiva anche il giorno di Ferragosto. L’orario è strutturato in modo da risultare complementare alla linea Trieste-Grado, dando la possibilità di spostarsi via mare anche da Trieste a Lignano e viceversa in giornata, con un tempo di permanenza tale da essere appetibile per una gita giornaliera nelle rispettive località. Il servizio è stato sub-affidato da Tpl Fvg, su autorizzazione dell’Amministrazione regionale, alla stessa società di navigazione veneta che opera i collegamenti tra Trieste e Grado”.

Rispetto all’anno scorso le tariffe non sono cambiate: raggiungere Grado da Lignano costa 7,20 euro (andata) e 10,80 euro (andata e ritorno). Molto convenienti sono le formule in abbonamento: un abbonamento nominativo di 10 corse costa 28,80 euro, mentre per 50 corse l’importo è di 57,60 euro. La tariffa per il trasporto della bicicletta è invece di 0,90 euro. Ai possessori di FVG Card è riconosciuto un viaggio andata/ritorno gratuito per un adulto con un bambino under 12.

Il direttore di Atp Gorizia Luca Di Benedetto ha evidenziato come il progetto Mimosa abbia consentito la riscoperta di un percorso endolagunare che, nell’ambito dei trasporti marittimi della regione, rappresenta forse il più scenografico ed affascinante. La linea marittima Lignano Grado inoltre si integra perfettamente nei sistemi di collegamento tra le località balneari e turistiche in genere come Trieste. In più, il baricentro geografico costituito da Grado, consente di implementare ulteriormente l’offerta turistica, culturale ed enogastronomica, attraverso i servizi collegati proposti Apt Gorizia in collaborazione con Promoturismo FVG, che vedono i bus e relativi porta bici operare ogni giorno con le proposte dei tour “Hop On Hop Off” lungo le direttrici collinari del Friuli Venezia Giulia orientale. Di Benedetto ha quindi auspicato che i risultati della stagione in corso, anche grazie all’importante campagna di promozione avviata, possano stimolare e motivare la prosecuzione nei prossimi anni di questo importante percorso turistico

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore