5.9 C
Udine
martedì, 6 Dicembre 2022

Eurobevande pronta a diffondere “Io sono Friuli Venezia Giulia”

11.01.2022-07.50 – “Mi auguro che assieme alla Regione possa nascere una grande alleanza con tutta la componente del food and beverage per valorizzare i nostri prodotti: se distributori, produttori, ristoratori ed esercenti remeranno tutti nella stessa direzione per il futuro del marchio ‘Io sono Friuli Venezia Giulia‘ la crescita sarà diffusa, sia per l’occupazione che per il volume e il valore stesso dei prodotti e quindi delle rendite per le attività produttive”. Lo ha sottolineato il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga al termine della visita all’azienda Eurobevande di Pordenone assieme agli assessori alle Attività produttive Sergio Emidio Bini e alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier.

Emanuele De Biasio, amministratore delegato dell’azienda nata nel 1999, leader in regione per la distribuzione delle bevande, ha illustrato ai vertici dell’Amministrazione regionale un piano di sviluppo che ha per obiettivo diventare il principale player della distribuzione nella filiera di prodotti tipici ed agroalimentari del Friuli Venezia Giulia e contribuire attivamente alla diffusione del marchio “Io sono Friuli Venezia Giulia”. Lo stesso De Biasio ha fatto da guida agli esponenti della Giunta regionale nella visita del Palagurmé, una struttura in sei aree tematiche – vinoteca, birroteca, mixology, bartending, show cooking e formazione manageriale – dedicata alla formazione degli operatori e in cui si analizzano le nuove tendenze e si apprende come diventare imprenditori e valorizzare i prodotti e il proprio lavoro grazie a un fitto programma di eventi e corsi. Sono circa un migliaio i professionisti dell’Ho.Re.Ca che gravitano ogni anno al Palagurmé per acquisire competenze e gli strumenti per far vivere un’esperienza memorabile ai visitatori.

“Questa iniziativa di Eurobevande è molto importante e la trovo interessante – ha commentato Fedriga – anche dal punto di vista della formazione alla proposta della nostra filiera agroalimentare: quando a un cliente, ma soprattutto a un turista, viene presentato e raccontato bene un prodotto del nostro territorio la sua attrattività ne risulta decisamente
accresciuta”.

I quattro depositi attuali dell’azienda – Pordenone, Lignano, Aquileia, Muggia – servono 2.700 punti vendita con 147 dipendenti e un fatturato che nell’anno prepandemia era stato di 30milioni e 475mila euro. Ora il piano di sviluppo ha come obiettivo realizzare entro il 2024 due nuovi hub a Latisana e Monfalcone con tecnologie e software all’avanguardia per rendere più efficiente la logistica, ridurre al minimo lo sforzo fisico dei dipendenti nelle operazioni di stoccaggio, supportare e ampliare la distribuzione dei prodotti “Io sono Fvg“. Le ricadute occupazionali stimate sono di 60 nuovi addetti.
“Abbiamo visitato – ha commentato Bini – un’eccellenza del nostro territorio che affronta il futuro con forti investimenti in innovazione e digitalizzazione: le istituzioni aiutano, ma i veri driver della ripresa sono gli imprenditori e una realtà aziendale come quella della famiglia De Biasio ne è la dimostrazione”.

Anche secondo Zannier Eurobevande ha tutte le carte in regola per affiliarsi a “Io sono Friuli Venezia Giulia” ed è in sintonia con la visione dell’Amministrazione regionale. “Lavoreremo assieme – ha affermato Zannier – per un sistema che fa perno sulla sostenibilità economica e sociale e sulla serietà degli operatori al fine di valorizzare i prodotti e le imprese del Friuli Venezia Giulia, dando al consumatore una garanzia di massima qualità”.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore