Effetto Covid e Green Pass su clienti ed Escort

15.09.2021-11.59 – Secondo gli ultimi dati di settembre l’87,9 % degli italiani risulta essere vaccinato. Tra questi anche le escort e i loro clienti. L’EA Insights, l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor, ha condotto un sondaggio rivolgendo alcune domande tra i membri iscritti in relazione a vaccinazioni, Green Pass e sicurezza sanitaria.

Escort Advisor è una Community dove i propri membri possono leggere le recensioni degli altri utenti in merito alle proprie esperienze con Escort, Accompagnatrici, Trans, Mistress, Massaggiatrici erotiche e Coppie. Il portale, che ha un’utenza di 30 milioni di persone, permette attraverso questo scambio di informazioni di verificare la veridicità delle foto pubblicate e delle informazioni relative alle escort. Viceversa anche le escort, senza la possibilità di cambiare le recensioni, posso intervenire all’interno della pagine web secondo regolamento.

Al sondaggio hanno partecipato prevalentemente utenti di una fascia d’età che va dai 35 ai 54 anni. In base alle risposte si evidenzia che la maggior parte di loro si è adattato alla situazione pandemica. Tuttavia, sono cambiate le dinamiche rispetto alla frequenza degli incontri: c’è stato un aumento dell’11% degli incontri saltuari che variano da 1-3 o 4- 6 volte all’anno, una diminuzione dell’8% di quelli mensili e del 6% di quelli settimanali.

Da un punto di vista della sicurezza sanitaria il 32% dei clienti ha scelto di fare il vaccino prima di riprendere gli incontri ed un 20% ha richiesto di voler incontrare solo escort vaccinate. Alta invece la percentuale di chi non ha mia chiesto il possesso del Green Pass (40%) rispetto a chi lo chiesto se non conosceva la escort (29%) o a chi lo ha chiesto sempre (30%). Sicuramente vi è stato un aumento degli iscritti che preferiscono tutelarsi prima di incontrare una escort, ma soprattutto nel caso in cui non l’abbiano mai incontrata.

Dal punto di vista delle escort l’atteggiamento è alquanto diverso e più discreto: da quanto è emerso dagli intervistati il 50% non lo ha mai chiesto, il 42% solo a volte e solo l’8% sempre.

Un atteggiamento di maggiore tutela che si sta verificando anche per quanto riguarda le App di incontri. A partire da maggio 2021 su Tinder il 42% degli iscritti ha iniziato ad aggiungere sul proprio profilo “vaccinato”. OK Cupid ha visto un aumento strabiliante del 763%. Il 70% degli utenti di Woo vuole incontrare solo persone vaccinate.

[l.f]