“L’ombra infine sprigionerà una scintilla”: approccio partecipativo allo studio per i giovani di Udine

Via libera al progetto per ragazzi dai 14 ai 19 anni di un'aula studio da mettere a disposizione al pomeriggio.

10.09.2021-14.18 – Si chiama “l’ombra infine sprigionerà una scintilla” il progetto proposto dal sindacato per le Famiglie cui il Comune di Udine ha aderito accogliendo una delibera di giunta approvata nella seduta straordinaria di questa mattina su proposta del sindaco Pietro Fontanini. Finanziato con fondi regionali e senza oneri economici comunali, il progetto contempla la costituzione di un’aula studio e di spazi adiacenti da mettere a disposizione agli studenti dai 14 ai 19 anni, in orario pomeridiano e sotto la supervisione di adulti volontari.

Spiega il sindaco: “Il ruolo del Comune è contribuire a dare visibilità e portare alla conoscenza questo progetto a favore delle famiglie di Udine. Possiamo trovare interessanti similitudini tra questa proposta e i cosiddetti “patti educativi di comunità”, ovvero percorsi mirati a prevenire e combattere le nuove povertà educative, la dispersione scolastica, il fallimento educativo di un’alta percentuale dei giovani, attraverso un approccio partecipativo, cooperativo e solidale di tutti gli attori in campo che con pari dignità si impegnano a valorizzare e mettere a sistema tutte le esperienze e tutte le risorse del territorio”.

Ancora il sindaco: “Si sviluppa il principio dell’apprendimento permanente: questi momenti di crescita e studio costituiscono momenti preziosi per integrare le lezioni didattiche. Il progetto è stato illustrato alla Commissione Pari Opportunità del Comune di Udine che si è pronunciata a favore dell’iniziativa medesima. Non implica alcun esborso economico e aziona sinergie preziose tra istituzioni e famiglie”.