M12 Uniud Lab Village: inaugurata l’area dedicata all’intelligenza artificiale

Presentati i tre laboratori misti Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche - Imprese Area Intelligenza Artificiale: beanTech, DIH Udine IP4FVG e Area Science Park

06.09.2021-19.30 – Oggi pomeriggio – presso il Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche (DMIF) dell’Università degli Studi di Udine – è stata inaugurata l’area M12 dell’Uniud Lab Village dedicata all’intelligenza artificiale e intitolata “AI2S Artificial Intelligence e Inteligence Systems”. L’inaugurazione è stata l’occasione per presentare i tre laboratori DMIF-Imprese con focus sull’intelligenza artificiale: lo spazio dell’azienda beanTech, il nodo DIH Udine di IP4FVG con tecnologie di data analysis e AI applicate ai processi produttivi e il laboratorio di ricerca dell’ente nazionale di ricerca Area Science Park sui temi del machine learning non supervisionato.

I tre laboratori sono da oggi a disposizione dei giovani talenti e delle imprese del territorio che possono testare le tecnologie abilitanti 4.0 e confrontarsi con esperti del settore per avviare percorsi di trasformazione digitale. Obiettivo dell’area M12 è sostenere l’accelerazione dell’innovazione sul territorio regionale e renderlo così attrattivo per i giovani talenti, anche provenienti da altre regioni o dall’estero.

All’evento erano presenti il rettore dell’Università degli Studi di Udine Roberto Pinton, la presidente di Confindustria Udine Anna Mareschi Danieli, la presidente di Area Science Park Caterina Petrillo, il Ceo di Beantech Fabiano Benedetti, il delegato del rettore alla Ricerca Alessandro Gasparetto e il direttore del dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche (DMIF) Gian Luca Foresti.

In mattinata, invece, beanTech e Uniud hanno presentato agli studenti alcune nuove opportunità e sfide professionali cui potersi candidare per provare a contribuire attivamente all’evoluzione dell’AI e per vedere l’ultima frontiera della tecnologia in azione all’interno di un laboratorio ultra-moderno e a completa disposizione delle menti più brillanti.

DICHIARAZIONI

«Questa nuova area dedicata all’intelligenza artificiale – ha detto il rettore dell’università di Udine, Roberto Pinton – è un ulteriore tassello che va ad arricchire le tematiche attorno a cui si svolgono le attività dell’Uniud Lab Village, progetto fortemente voluto dall’Università di Udine e realizzato grazie a un significativo contributo della Fondazione Friuli e con il convinto supporto della Regione Friuli Venezia Giulia. Attraverso questa iniziativa, l’Università di Udine vuole diventare sempre più un punto di riferimento strategico per la crescita del territorio, formando professionalità capaci di guidare il processo di innovazione e integrando il mondo accademico e il mondo dell’industria per definire progettualità congiunte, formative e di ricerca e dare, così, risposte più puntuali alla necessità di innovazione del comparto economico-produttivo territoriale. Questo nuovo insediamento, in particolare, auspichiamo che diventi un punto di riferimento per lo studio e la ricerca sull’intelligenza artificiale, fra i settori oggi trainanti dal punto di vista dell’innovazione».

Anna Mareschi Danieli

“Mai come ora, le possibilità offerte dalla tecnologia IA possono essere alla portata delle imprese. Occorre cogliere questa opportunità, cercando di chiudere la forbice esistente tra grandi aziende e Pmi sul fronte degli investimenti – ha affermato la presidente di Confindustria Udine Anna Mareschi Danieli -. L’obiettivo è quello di rafforzare l’intero contesto produttivo del nostro territorio. Ed è quello che stiamo facendo all’interno di Uniud Lab Village, con un gioco di squadra che si esprime nei laboratori misti università-impresa, nei quali le aziende possono toccare con mano le migliori tecnologie IA nella loro applicazione industriale. La partnership che si realizza con IP4FVG all’Uniud Lab Village, per noi, è un tassello importante di un disegno strategico ambizioso – ha aggiunto -: vogliamo che il nostro territorio non sia più soltanto l’avanguardia di un Paese che è in ritardo rispetto agli altri competitor. Noi puntiamo a giocarcela con i sistemi territoriali europei più avanzati. Per questo abbiamo in mente un progetto ancora più ampio per la crescita del territorio, che abbiamo chiamato “Advanced digital manufacturing valley”, che punta a sviluppare una digital way del nostro sistema manifatturiero atta a mantenere una leadership duratura anche in proiezione futura”.

“La nostra presenza nel Lab Village dell’Università di Udine, sia con un laboratorio di ricerca dedicato all’intelligenza artificiale sia in qualità di partner del nodo del digital innovation hub regionale IP4FVG, è un primo passo in cui si concretizza la collaborazione di Area Science Park con l’ateneo friulano – ha dichiarato la presidente dell’ente nazionale di ricerca, Caterina Petrillo -. Una collaborazione strategica che, oltre alle progettualità sull’AI, copre già altri settori, come ad esempio quello della genomica, e che vogliamo ampliare ad altri temi di rilevanza per la ricerca industriale. Mi auguro, inoltre, che la collaborazione con l’ateneo possa interessare i percorsi congiunti di formazione per la creazione di competenze e specializzazione, fondamentali oggi per un’effettiva contaminazione tra ricerca e impresa”.

“Crediamo che questo laboratorio, targato Uniud, possa divenire innanzitutto un punto di riferimento per lo studio e la ricerca sull’Intelligenza Artificiale – ha spiegato Fabiano Benedetti, Ceo di beanTech –: un polo attrattivo per talenti, giovani ricercatori che desiderano completare il loro cammino in un ambiente stimolante e ricco di competenza, messo a disposizione da beanTech e dall’Università di Udine. Il nostro obiettivo è quello di continuare a portare intelligenza negli impianti, rendere le macchine sempre più capaci di analizzare dati e modelli dai noi forniti, oltre che ripopolare i nostri territori e creare grandi opportunità. La Advanced Manufacturing Valley può essere fucina di know how e fonte di crescita per tutti”.

“I laboratori misti Università-Imprese insediati presso il Lab Village, di cui quello di Intelligenza Artificiale è un esempio, costituiscono un unicum a livello nazionale. L’idea è quella di far condividere gli stessi spazi fisici a due realtà (l’Università e l’Impresa) che tradizionalmente hanno operato in modo indipendente, ma che grazie a questa condivisione potranno operare ora congiuntamente creando un hub di innovazione sul territorio della Regione Friuli Venezia Giulia. – commenta Alessandro Gasparetto, Delegato del Rettore per la Ricerca.

In aggiunta a questa iniziativa, sono stati creati alcuni Tavoli di Lavoro Università-Impresa, a cui partecipa anche Confindustria Udine, finalizzati alla definizione di proposte progettuali da implementare sul territorio regionale nell’ambito di varie tematiche (oltre all’Intelligenza Artificiale, la Meccatronica, la Robotica, l’Industria 4.0, l’Energia e il Green, i Materiali, il Legno, l’Agricoltura 4.0): azione, questa, di fondamentale importanza in un periodo di grandi opportunità legate ai piani di  ripresa post-pandemica strutturati a livello nazionale ed europeo.”

“La creazione di laboratori di ricerca misti dell’Università di Udine con Aziende e Enti di Ricerca presso Uniud Lab Village sulla tematica dell’Intelligenza Artificiale favorirà il processo di accelerazione dell’innovazione nel territorio regionale – ha dichiarato il direttore del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche, Gian Luca Foresti – rendendolo attrattivo per giovani talenti, anche provenienti da altre regioni o dall’estero. Inoltre, la creazione di un polo di eccellenza in Friuli Venezia Giulia che possa studiare soluzioni innovative sui temi avanzati dell’Intelligenza Artificiale potrà fungere da catalizzatore di progetti avanzati di ricerca nazionali ed internazionali, favorendo la diffusione verso il territorio della nostra regione di competenze e conoscenze che saranno fondamentali per lo sviluppo delle imprese nei prossimi anni”.