Dalla Regione arrivano 10 milioni di euro per il Comune di Udine: la scuola Dante tra i beneficiari

06.09.2021-18.49 – “Confermato il finanziamento che accarezza i 6 milioni di euro per la scuola Dante. Con il bilancio di fine anno, ci saranno nuovi fondi per Udine dalla Regione”. Lo annuncia il sindaco Pietro Fontanini al termine di un incontro con l’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli, nel corso del quale “ci siamo confrontati sui progetti per la nostra città”.

Ancora Fontanini: “Con le manovre di concertazione e di assestamento degli scorsi mesi, la Regione ha staccato un assegno da 10 milioni di euro che si articola lungo tre direttrici: 5,9 milioni per i lavori di ristrutturazione della scuola Dante, due milioni e mezzo di euro per la demolizione della Caserma Piave e la riqualificazione dell’area, un milione e 630mila euro per il secondo lotto di Viale Venezia”.

Ancora il sindaco: “C’è stata una corrispondenza recente tra gli uffici comunali e regionali per procedere con i lavori finalizzati a mettere in sicurezza la scuola Dante. Quanto alla ex caserma, ricordo che si tratta di lavori delicati e ambiziosi, che implicano la bonifica dell’area e la successiva realizzazione di un bosco urbano. Di impatto anche l’intervento in Viale Venezia: l’obiettivo è rendere il traffico più scorrevole, la circolazione più sicura e ridurre all’osso gli elementi urbanistici forieri di pericolo”.

Fontanini aggiunge: “Ringrazio il Presidente Fedriga l’assessore Zilli per l’ennesima dimostrazione di attenzione verso la nostra città. Gli attestati e i riconoscimenti provenienti dalla giunta regionale di queste settimane – penso alle parole dell’assessore Bini di venerdì scorso, rispetto al boom di presenze turistiche a Udine- gratificano e inorgogliscono”.

L’assessore Zilli chiude: “L’amministrazione comunale ha inaugurato una florida stagione di cantieri e intende consegnare ai residenti spazi sempre più belli e più sicuri. La sinergia tra Regione e Comune porta a un innalzamento della qualità dell’offerta complessiva e consente alla città di soddisfare le aspettative dei cittadini. Udine è il cuore del Friuli, ne rappresenta uno snodo imprescindibile ed è compito delle istituzioni creare le condizioni affinché vengano erogati servizi di qualità. La crescita del capoluogo del Friuli è strategica per un contestuale cambio di passo di tutto il territorio friulano”.