Miani (Lega), sostegno della Regione a Latteria di Cividale

04.05.2021-19.32 – “Sostenere in via collaborativa anche con interventi contributivi tutte le realtà commerciali, imprenditoriali e artigianali che, come la Latteria di Cividale, sono considerate storiche e al contempo veri e propri punti di riferimento locale, per consentire la loro prosecuzione dell’attività, anche mediante incontri volti alla possibile delocalizzazione sul territorio regionale dei rispettivi siti produttivi”.

È questo l’obiettivo dell’ordine del giorno presentato dal consigliere regionale Elia Miani (Lega), collegato al disegno di legge 130 Omnibus e accolto dalla Giunta Fedriga.
Miani ricorda che “la Latteria sociale di Cividale nasce nel 1924 con il nome Latteria turnaria di Cividale in seguito alla chiusura delle latterie delle frazioni di Gagliano e Spessa, come prima società cooperativa in Friuli Venezia Giulia. Attualmente è costituita da una quarantina di soci e presso i suoi locali di produzione vengono lavorati giornalmente duecento quintali di latte per la trasformazione sia in formaggi freschi, sia in formaggi più stagionati”.

La latteria occupa complessivamente quaranta persone – ribadisce Miani – sia nel caseificio, sia nei negozi di proprietà. I punti vendita ammontano a una decina e all’interno è anche possibile trovare un ampio assortimento di prodotti alimentari in grado di
intercettare le tendenze di un consumatore sempre più attento alla salute, alla bontà, alla genuinità e alle proprietà organolettiche del cibo. Lo stabile dedicato alla lavorazione e
alla produzione dei vari latticini si trova ormai nella zona residenziale di Cividale e il trasferimento presso un altro stabile, precedentemente individuato in altro Comune, non risulta più possibile a causa dell’intervenuto cambio di destinazione”.
Miani ritiene che la Regione debba “tutelare i piccoli produttori del territorio, anche con riferimento a quelle realtà che si dimostrano ormai di lunga tradizione e che da molti anni si sono affermate come veri e propri punti di riferimento per i consumatori, riuscendo ad ampliare il proprio bacino di clientela ed ergendosi quasi a istituzione per determinate località e per tutto il loro circondario”.