Il Governo Draghi tra nuovi e vecchi volti: parliamo del Ministro Roberto Speranza

20.04.2021 – 17.30 – Dopo aver conosciuto meglio la figura del Ministro dell’InternoLuciana Lamorgese, ci spostiamo oggi in ambito di sanità con il Ministro della salute Roberto Speranza, che abbiamo già avuto modo di conoscere approfonditamente anche durante il Governo Conte.
Il politico polivalente nasce a Potenza nel 1979 e, dopo il diploma conseguito al liceo scientifico, prosegue gli studi laureandosi in scienze politiche alla Luiss di Roma.
Post lauream si dedica ad un dottorato di ricerca in Storia dell’Europa Mediterranea.
Vissuto in una famiglia socialista con il padre che militava nel Psi, si è fin da subito interessato alla politica.
A partire dal 2019 Speranza diventa segretario di Articolo Uno, partito di cui è stato anche coordinatore nazionale dal 2017 al 2019, mentre dal 2013 al 2015 era stato capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati nella XVII legislatura.

Già in giovane età però, l’attuale Ministro è stato immerso nello scenario politico: infatti, nel 2005, viene eletto nell’esecutivo nazionale della Sinistra giovanile e, nel 2007, viene eletto presidente nazionale della Sinistra giovanile, facendo parte anche della costituente nazionale del Partito Democratico.
Dopo l’esperienza quale consigliere comunale a Potenza, diviene in seguito assessore all’Urbanistica della città dal 2009 al 2010.
Una vita politica che prospetta davanti a sé una continua ascesa: infatti, dopo esser stato eletto segretario regionale del PD della Basilicata nel 2009, diviene coordinatore delle primarie del PD per le elezioni politiche del 2013, oltre ad essere candidato capolista alla Camera dei deputati nella circoscrizione elettorale Basilicata.

Nel 2015, Speranza si allontana dal Pd dimettendosi dalla carica di capogruppo alla Camera, in dissenso con la decisione del Governo Renzi di porre la fiducia sulla nuova legge elettorale, l’Italicum, dando così vita ad un nuovo partito chiamato, al tempo, Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, formato da parlamentari fuoriusciti dal Partito Democratico e da Sinistra Italiana.
Nel 2018 invece, con i colori di Liberi e Uguali, viene rieletto deputato nella circoscrizione Toscana per poi essere riconfermato nel 2019 quale coordinatore nazionale di Articolo Uno.
Dal 2019 è in carica quale Ministro della Salute, sempre in rappresentanza del gruppo di Liberi e Uguali.
Speranza è, come sappiamo, piombato a partire dal 2020 sotto i riflettori mediatici proprio per la questione pandemica da Coronavirus.

[c.c]