512 infermieri dell’OPI di Udine sacrificano il loro tempo libero per il bene comune

20.04.2021-15.09 – 512 infermieri, iscritti all’Ordine di Udine, si sono messi a disposizione per vaccinare durante il proprio tempo libero. Qualche settimana fa, l’OPI di Udine effettuò un sondaggio per sapere quanti di loro sarebbero stati disposti ad effettuare vaccinazioni fuori dall’orario di lavoro. La risposta di un numero così elevato di sottoscrizioni è andata al di là di ogni aspettativa.

Stefano Gigli, presidente OPI Udine, “questo ci fa capire che la professione è unita e disponibile nei confronti del cittadino ma, soprattutto, è fortemente motivata a vedere un miglioramento delle condizioni di salute all’interno della nostra popolazione”.

Il Decreto ministeriale prevede una media di 12 inoculazioni all’ora, tuttavia, dai dati che sono emersi dalla campagna vaccinale in Friuli-Venezia Giulia sembra che si superino i 15 vaccini all’ora. Considerando che i 512 infermieri hanno dato mediamente una disponibilità di 8 ore settimanali extra lavorative, potrebbero arrivare tranquillamente a 50/60.000 inoculazioni settimanali. Numero che, aggiunto alla normale attività di vaccinazione delle aziende sanitarie, porterebbe ad un’immunità di gregge nel giro di poco tempo.