Udine Design Week 2021 lancia il Window Shopping Contest

19.04.2021-16.38 – È stato lanciato oggi il Window Shopping Contest di Udine Design Week 2021, il progetto organizzato dal Museo del Design del Friuli Venezia Giulia (MuDeFri) in partnership con Confindustria Udine e con il sostegno della Fondazione Friuli e di Banca di Udine, che coinvolgerà a colpi di design le vetrine di quindici negozi della città di Udine.

“E’ un’inseminazione creativa – ha evidenziato Anna Aurora Lombardi, art director di UDW – che interesserà progettisti, produttori, commercianti, rappresentando l’intera filiera del Friuli che lavora”.

Coadiuvata da Daniela Sacher, che si occupa direttamente del progetto, Lombardi ha presentato i partecipanti alla competizione, che sono: Tonini Interiors (azienda a supporto: Lavagnoli Marmi; progettista: Valeria Stincone), Shakespeare Pajamas (Cromofriuli; Rebecca Bortolossi), Studio Modacapelli (Areainox; Glauco Fanna), Falconeri (Marmi Vrech; Giulia Morandini), Spazio Querini (IFAP; Diego Costantini), Tonini Boutique (Calligaris; Andrea Fabbro), Passepartout Ideamoda (Grattoni 1892; Beatrice Pellizzo), CicliRossi (Corallo; Valentina Schiano e Anna Caldana), Caffè Biquadro Grosmi (Diesse Finiture; Giacomo Caporale), Spazio Tre (Compositech; Matteo Beltrame), Tendaggisti Barison (Cantarutti; Jacopo Donato), Noi – Passioni domestiche (Moroso; Eugenia Cia), Pro[g]getti (Ilcam; Agnese Fabbro), LV Donna (Prefor; Luca Di Benedetto e Simone Iob) e K2 Sport (Koki e Scatolificio Udinese; Federica Ceppellotti).

“Il percorso creativo del concorso Window Shopping Contest – ha aggiunto Anna Aurora Lombardi – culminerà con il conferimento del Premio Udine Design Week. La chiamata a partecipare rivolta ai giovani architetti ha raccolto un numeroso gruppo di progettisti che, supportati da altrettante aziende, ha permesso appunto di creare installazioni in quindici negozi disseminati in tutta la città, dal centro alla prima periferia. Il primo premio assoluto sarà conferito da una giuria di esperti, mentre un premio verrà assegnato anche dal voto popolare; tutti potranno votare tramite Facebook”.

La giuria di esperti è composta da: Antonella Bertagnin, trend setter; Pietro Valle, architetto; Carlo Cumini, designer; Gino Colla, esperto d’arte.

Dal canto suo, Anna Camerotto ha illustrato le modalità per il voto popolare delle vetrine, sia direttamente dalla pagina Facebook “Mudefri” che dal sito www.udinedesignweek.it che rimanderà alla già citata pagina sul social network. Le votazioni saranno aperte fino al 7 maggio.

Nel corso dell’evento, svoltosi in modalità webinar, Davide Boeri, referente per Confindustria Udine, ha sottolineato come UDW abbia saputo cavalcare una situazione molto complessa, trasformandosi e adattandosi in forma estremamente innovativa. “Da imprenditore ritengo molto importante avvicinare il territorio al mondo dell’impresa e che questo prenda parte a iniziative e si faccia sentire. Avere una vetrina a disposizione è un modo diverso per farsi conoscere”.

Ha fatto sentire la propria presenza la Banca di Udine, sponsor dell’evento, tramite il presidente Lorenzo Sirch: “Nonostante la situazione attuale di crisi economica e sanitaria ci è sembrato doveroso mantenere una continuità con il territorio e supportare anche quest’anno questo interessante evento”.

C’è stata infine anche la presentazione del padiglione espositivo virtuale del MuDeFri con la mostra sui Totem Semplicità Complesse, inaugurato la settimana scorsa. Mariateresa Lobefaro ha raccontato l’esperienza del tour virtuale e l’installazione dei codici QR per le vie del centro di Udine.