30 C
Udine
domenica, 7 Agosto 2022

Gli ospedali continuano a ritmo incessante

25.03.2021-08.30 – La situazione degli ospedali è leggermente migliorata ma la pressione continua ad essere alta. Il direttore Generale ASUFC, Massimo Braganti, commentato ieri in un’intervista a Telefriuli: “Abbiamo ancora moltissime richieste di posti letto di malattie infettive e di terapia intensiva. Purtroppo, anche se siamo in zona rossa, continuiamo a vedere dei comportamenti non proprio virtuosi nella cittadinanza, per cui rinnovo l’invito ad una massima attenzione, per non permettere alla capacità di contagio di svilupparsi. Specialmente mi appello ai giovani ed ai ragazzi che, con queste belle giornate, e la voglia di aggregarsi allentano un po’ la tensione. Questo può aumentare la pericolosità del contagio non solo per loro ma anche per i famigliari, e di conseguenza la richiesta di accesso all’ospedale. Purtroppo, la velocità con cui sta viaggiando il contagio, in questa terza ondata, è estremamente rilevante” .

Per quanto riguarda gli altri reparti, il Santa Maria della Misericordia di Udine, nella normale operatività ha ridotto tutti gli interventi, limitandosi a quelli urgenti, per liberare risorse da poter convertire nelle variazioni che le procedure per il Covid richiedono dalle vaccinazioni al contact Trecing (tracciamento), all’assistenza al pronto soccorso, agli altri reparti e alla terapia intensiva.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore