19.7 C
Udine
lunedì, 15 Agosto 2022

Didattica a distanza: i comitati per la riapertura delle scuole di nuovo in piazza

22.03.2021 – 07.30 – I comitati Scuola in Presenza e Priorità alla Scuola sono scesi di nuovo in piazza nella mattina di oggi, domenica 21 marzo, per chiedere la ripresa della didattica in presenza in sicurezza e denunciare i danni, anche psicologici, subiti dagli studenti e dalle studentesse in questo ultimo anno di didattica digitale integrata. “Da quindici giorni abbiamo istituito la rete nazionale di Scuola in Presenza” ha spiegato Arianna Magrini, portavoce del comitato genitori Scuola in Presenza, “assieme ai comitati di Milano e Mantova. A questa rete si sono uniti comitati dei genitori di tutto il territorio, da nord a sud d’Italia”.
“I ragazzi lamentano situazioni che sono al limite della crisi nervosa” ha commentato Cristina Gregorio, referente del movimento Priorità alla Scuola per il comitato di Trieste, “non escono a meno che non abbiano la fortuna di essere atleti d’alto livello, avendo la possibilità di uscire e socializzare grazie agli allenamenti. Con tutto il resto delle attività sono fermi. L’unica attività possibile è quella a distanza. Chiediamo al più presto la riapertura in presenza, ma soprattutto in sicurezza”.

Al presidio di ieri, che a Trieste ha coinvolto centinaia di genitori che si sono dati appuntamento in Piazza Unità d’Italia e che si è svolto in altre 36 piazze distribuite sul territorio nazionale, seguirà un altro appuntamento il 26 marzo, per chiedere ancora l’apertura delle scuole di ogni ordine e grado assieme ad una parte adeguata dei fondi del Next Generation Eu. Scuola in Presenza ha inoltre annunciato che sulla propria pagina Facebook, proprio il 26 marzo, verrà trasmessa una diretta con la professoressa Deny Menghini, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e psicologa clinica presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, durante la quale si affronterà l’argomento della didattica a distanza correlata alla componente psicologica e di sviluppo dei bambini e degli adolescenti.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore