21.8 C
Udine
giovedì, 18 Agosto 2022

Fuga di cervelli: una norma per attirare e trattenere giovani talenti in Friuli Venezia Giulia

14.03.2021 – 12.39 – Misure e strategie innovative per trattenere, attirare e indurre a rientrare in Friuli Venezia Giulia giovani con alte competenze e specializzazioni qualificate: sono contenute in un disegno di legge approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Lavoro Alessia Rosolen.
Il testo intende promuovere la competitività e l’attrattività del tessuto economico regionale promuovendo azioni finalizzate a valorizzare l’alta professionalità di soggetti non superiori ai 35 anni in possesso di una laurea magistrale in discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche o un master universitario di primo o secondo livello o un diploma universitario di specializzazione o un dottorato di ricerca.
Come ha spiegato Rosolen, “l’obiettivo della norma è premiare le competenze, la specializzazione, la ricerca di nuove frontiere delle professioni”. Le misure sono rivolte sia a chi risiede in Friuli Venezia Giulia sia verso chi potrebbe essere incentivato a trasferirsi o rientrare nel nostro territorio in ragione di condizioni socioeconomiche appetibili.
“Il testo – così l’assessore – dà attuazione a intendimenti più volte espressi dal presidente della Regione ed è finalizzato a iniettare nel sistema sociale e produttivo nuove professionalità che possano costituire un valore aggiunto reale per le aziende.
Contestualmente, la Regione persegue l’obiettivo di intercettare, governare e, auspicabilmente, anticipare le dinamiche della domanda e dell’offerta del mercato del lavoro, assumendo una posizione proattiva e proiettata verso nuove prospettive occupazionali e di sviluppo. Nella sua elaborazione, si è ritenuto corretto altresì inserire alcuni contributi consiliari per creare un unico corpus legislativo ad hoc, completo, inclusivo e innovativo. Il provvedimento, richiesto anche dalle organizzazioni datoriali, resta aperto a ulteriori contributi dei gruppi consiliari”.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore