8 marzo, ProgettoFvg: “Tocca a tutti noi lavorare per poter fare la differenza”

08.03.2021 – 15.26 – “C’è ancora molto da fare per la parità di genere, diritto umano fondamentale e condizione indispensabile per una società prospera e sostenibile, è importante che ognuno si renda partecipe di un vero cambiamento culturale e si superino le quote rosa, che non devono essere la risposta, perchè ciò non deve essere una conquista, ma una cosa normale da insegnare ai nostri figli e noi nel nostro piccolo vogliamo e possiamo fare la nostra parte” così Giorgio Cecco coordinatore provinciale di ProgettoFvg.

“Viviamo nell’epoca delle “libertà”, ma ancora oggi molte donne fanno fatica a raggiungere. una libertà che dovrebbe avere una dimensione più profonda rispetto all’ultima foto di copertina di un giornale, anche se siamo nel 2021 non possiamo nascondere il divario retributivo della categoria femminile che si manifesta durante la carriera lavorativa, che spesso coincide con responsabilità familiari” evidenzia Alice Tessarolo consigliere della settima circoscrizione.

“Più che la festa conta lavorare per eliminare le discriminazioni e verso la parità anche nel mondo del lavoro” sottolinea Monica Fabris consigliera in quinta circoscrizione “il dualismo della donna, capace di coniugare, non con difficoltà, lavoro e famiglia ci deve richiamare all’attenzione, verso delle tutele che oggi non tutte possono usufruire, con il ritorno della didattica a distanza ad esempio, ritorna in auge l’utilizzo dei congedi, una soluzione che però non può essere praticata da tutte quelle donne precarie ad esempio, che hanno il loro lavoro appeso ad un filo, perché il mondo del lavoro troppo spesso gioca al ribasso, e vince chi accetta a minori condizioni, e questo non fa altro che frenare lo sviluppo delle tutele” rimarca la Tessarolo.
“Tutto ciò’ fa parte della realtà, e dobbiamo esserne ben consci, anche quando trattiamo di politica a qualsiasi livello, da qui l’augurio alle donne di essere semplicemente se’ stesse, e la fortuna di realizzarsi, di qualsiasi progetto di vita si tratti” concludono i referenti di ProgettoFvg “tocca a tutti noi invece, lavorare per poter fare la differenza anche su questo”.

[c.c]